Sezione I: Scritti e Discorsi. Vol. IV. L’ultima fase. Tomo II. Il ritorno al centro-sinistra e la “solidarietà nazionale” (giugno 1973 – maggio 1978)

Il lavoro per il secondo tomo del quarto volume degli Scritti e Discorsi relativo al periodo giugno 1973 – maggio 1978, sempre curato da Guido Formigoni e Agostino Giovagnoli, è svolto dalla dottoressa Chiara Zampieri, a partire dal 1° luglio 2018 e fino al 1° luglio 2019, grazie a un assegno di ricerca annuale bandito in cofinanziamento con l’Edizione Nazionale dal Centro di Ateneo per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea-CASREC dell’Università degli Studi di Padova.

La ricerca è stata condotta a partire dall’edizione degli scritti e discorsi di Aldo Moro curata da Giuseppe Rossini (voll. V e VI) e dall’elenco dei testi conservati nella serie digitalizzata Scritti e Discorsi presente negli archivi del fondo Aldo Moro dell’ACS. Incrociando gli indici di queste due raccolte, la dottoressa Zampieri ha tratto un elenco generale dei testi per avere una prima traccia dei principali interventi di Aldo Moro nella fase analizzata.

In seguito, la ricerca di è concentrata sullo spoglio sistematico di alcuni quotidiani e riviste relative al periodo giugno 1973-maggio 1978. In primo luogo, è stato consultato «Il Popolo», con l’intento di individuare non solo testi scritti da Aldo Moro, ma anche articoli in cui fossero citati estratti dei suoi interventi, con i riferimenti di luogo e data. In un secondo momento, sono stati consultati in modo sistematico e con la medesima finalità, «La Discussione», «La Gazzetta del Mezzogiorno», «Il Giorno». Sono stati individuati in questo modo alcuni articoli non presenti nella raccolta di testi curata da Giuseppe Rossini scritti da Moro, nonché altri che citano ampi estratti dei suoi interventi, specialmente nel corso di campagne elettorali e incontri di tipo istituzionale. Al fine di ricostruire brani quanto più completi dei discorsi di Moro, la dottoressa Zampieri sta confrontando e integrando al momento i contenuti degli articoli tratti dalle testate consultate. Successivamente, avvalendosi degli strumenti digitali, ha condotto una ricerca negli archivi della«Stampa»e del «Corriere della Sera»; in questo caso, oltre agli interventi già citati nei volumi di Rossini e a quelli presenti nel fondo Moro dell’ACS, non si sono riscontrati nuovi contributi. Si sta, infine, completando la raccolta e la verifica dei testi presenti in altri quotidiani e periodici, come il «Sole 24 ore», «Il Resto del Carlino», alcune riviste minori e testate straniere.

Quanto all’attività parlamentare, è stata condotta una ricerca mirata, attraverso gli strumenti digitali, negli Atti parlamentari della Camera e del Senato al fine di individuare interventi potenzialmente assenti nella raccolta curata da Rossini e nei volumi contenenti i discorsi parlamentari di Moro pubblicati dalla Camera dei Deputati. La ricerca ha effettivamente confermato che non tutti gli interventi di Moro si trovano in queste due raccolte. Ne sono esclusi difatti alcuni interventi minori e quelli svolti alla commissione Esteri della Camera e del Senato.

Di estremo interesse per la ricerca si sono rivelati poi i bollettini curati dal Ministero degli Affari Esteri (Testi e documenti sulla politica estera dell’Italia) relativi agli anni 1973, 1974, 1975, 1976, in cui sono raccolti, non solo gli elenchi di tutti gli incontri istituzionali tenuti da Moro in veste di ministro degli Esteri e di presidente del Consiglio nel periodo considerato, ma anche ampi stralci dei discorsi tenuti nelle occasioni ufficiali e le interviste rilasciate ad alcune testate straniere. Molti di questi discorsi non sono presenti né nei volumi curati da Rossini, né nel fondo Moro dell’ACS.

Alla luce di questo lavoro di consultazione, si è potuto stilare un indice complessivo – anche se non ancora definitivo – di tutti gli interventi nuovi individuati, aggiungendoli a quelli presenti nella raccolta curata da Rossini. Si può affermare, al momento, che gli interventi che verranno pubblicati nell’Edizione nazionale saranno sensibilmente più numerosi dei testi finora conosciuti e contenuti nell’opera di Rossini. In particolare, si segnala che, se i testi individuati da Rossini del periodo oggetto della ricerca sono 119, se ne sono riscontrati almeno altrettanti di nuovi, fra discorsi/interviste/interventi organici, estratti e resoconti comunque inseribili nel tomo II del volume IV dell’Edizione nazionale. Soprattutto, i nuovi interventi individuati nel corso della ricerca non appaiono “minori” o di poca rilevanza; si tratta invece di contributi di grande interesse, che riguardano diverse sfere dell’attività politica e istituzionale di Aldo Moro. Ad esempio, si sono rinvenuti numerosi discorsi tenuti da Moro in veste di ministro degli Esteri nelle occasioni di incontro ufficiali, sia in Italia che all’estero. Sempre in relazione all’incarico di ministro degli Esteri, si sono reperite alcune interviste e commenti che Moro ha rilasciato a quotidiani stranieri (come, ad esempio, «Le Monde», il «New York Times», «Le Republicain Lorrain»,alcune tv straniere) che non sono presenti nella raccolta di Rossini. Inoltre, con la consultazione sistematica della «Gazzetta del Mezzogiorno» e della serie Scritti e discorsi del fondo Moro dell’ACS, si sono individuati alcuni discorsi (o degli ampi resoconti) tenuti da Moro in Puglia, che gettano luce sulla sua presenza e attività a livello locale (attraverso la partecipazione a incontri pubblici, a inaugurazioni di vario genere, ad assemblee di partito, alle campagne elettorali), anche in quella fase. Con la consultazione dei periodici, della serie Scritti e discorsi del fondo Moro dell’ACS e grazie ad alcune citazioni presenti nel «Popolo», si sono rintracciati anche alcuni articoli scritti da Moro per riviste come «La Discussione», «Il Nostro tempo» e «Studi economici e sociali». Infine, come si è già accennato, grazie alla ricerca sistematica negli Atti parlamentari, si sono rinvenuti alcuni interventi svolti in parlamento (specialmente nella commissione Esteri della Camera e del Senato), che non sono presenti né nella raccolta curata da Rossini, né nei Discorsi parlamentari pubblicati dalla Camera dei Deputati.

Gli ultimi mesi di lavoro saranno dedicati alla verifica dei testi riportati in Rossini, al fine di eliminare eventuali refusi, e al confronto con i testi degli interventi al Consiglio nazionale e ai congressi della Dc già pubblicati. Si potrà così procedere alla trascrizione di tutti i testi corretti, corredati dall’apparato di note e alla redazione del saggio introduttivo del tomo. Il volume sarà pronto per il novembre 2019.